13 (good) Reasons Why guardare la terza stagione è solo tempo perso!

0
1051

Prima di iniziare a leggere i tredici motivi per cui reputo 13 Reasons Why 3 una perdita di tempo, bisogna fare un bel passo indietro alla prima stagione. Grazie all’espediente delle 13 cassette che svelavano, attraverso la voce della suicida Hannah Baker, le ragioni del suo gesto, questa serie tv raccontava le difficoltà di essere un adolescente in maniera brillante, realistica e sincera. Nel corso degli episodi venivano affrontate tematiche davvero forti e noi, insieme alla protagonista, ci immedesimavano in ogni situazione al punto che qualche volta è caduta anche una lacrima, o due.

Risultati immagini per 13 reasons why

Il problema si apre quando la produzione, visto l’enorme successo, ha deciso di farne una seconda stagione. Da quel momento quella serie unica e brillante è diventata un misto di zuppa riscaldata e di aria fritta. La storia va avanti per inerzia e le situazioni diventano sempre più assurde.

Detto ciò in molti direte: “Ma perchè l’hai visto se sapevi già che sarebbe stato tempo perso?” “Bastava non guardarlo!”. Purtroppo miei cari la speranza è sempre l’ultima a morire e poi non c’è mai limite al trash. Chi mi conosce bene sa che io vado matta per questo genere di prodotti.

!!!ATTENZIONE L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER!!!

Risultati immagini per 13 reasons why season 3

1.

L’odioso narratore

Se già Hannah Baker aveva una voce fastidiosa come narratore figuriamoci la new entry nel cast. Con molta supponenza Ani si insidia nelle vite dei nostri protagonisti tessendo però una fitta rete di bugie. Non si capisce mai se quello che dice è realtà oppure no e poi è veramente brava a manipolare tutti a suo piacimento. Per non parlare di quando si intromette nei discorsi degli altri chiedendo cosa fosse successo l’anno prima.

Risultati immagini per ani achola

INSOPPORTABILE, ma ho scoperto che non sono la sola a pensarla così!

2.

Conan Superdetective con gli occhiali…

Se anche voi vi siete sentiti in una specie di live action di Conan Superdetective con gli occhiali, allora non siete stati gli unici. Clay e Ani ficcano il naso ovunque e investigano privatamente su chi sia in realtà il vero assassino di Bryce. Tutti hanno un movente, ma solo uno l’ha ammazzato. Sospettano di tutti, nessuno è salvo!

Immagine correlata

La parte più bella di tutte però sono le loro indagini. Dei novellini che entrano in qualsiasi casa e frugano ovunque alla ricerca di prove senza mettere i guanti. Ma dico io, non avete mai visto un crime? In più sottraggono circa mille mila prove e le sbattono in faccia alla polizia o le nascondono a casa di Clay. Bha!

3.

Hannah Baker è come il prezzemolo

Della serie nessuno aveva nominato ancora Hannah e stavamo tutti bene finchè non compare sua madre. Dopo circa 10 puntate ecco che Hannah ritorna il topic principale della stagione. Uno pensa che dopo lo straziante addio alla fine della seconda stagione fosse ormai archiviata. E invece no! Ecco che ritorna in diretta stereo con le sue tredici cassette.

Immagine correlata
Leggi anche: 13 Reasons Why: Netflix dà il via libera alla quarta ed ultima stagione

4.

Bryce Walker is the new Alison DiLaurentis

Per chi avesse familiarità con lo show Preatty Little Liars sa benissimo di cosa sto parlando e non ha potuto non notare i numerosi parallelismi tra le due serie. Se già dal trailer il fandom si è scatenato con meme e battute su Bryce Walker e Alison DiLaurentis, allora aspettate di vedere la puntata in cui si spiega l’ultima notte dello stupratore.

Detto in parole povere quella sera Bryce Walker ha visto più persone lui che Alison la notte della sua scomparsa. Quindi visto lo sviluppo di Tredici le domande sono lecite: Marlene King sei forse tu la mente trash dietro a questa terza stagione? Arriverà la Grunwald a salvere Walker?

5.

Regia autoriale

Vi ricordate il famoso cerotto di Clay che ci aiutava a distinguere i flashback dalla realtà? Bene una volta giunti alla terza stagione il budget aumenta e gli espedienti si fanno sempre più sofisticati. Non c’è bisogno di segni fisici sui personaggi, anche se, ad essere sincera, i vari occhi neri per la rissa durante la partita erano d’aiuto, ma diverse note stilistiche. Se ci avete fatto caso i colori delle scene cambiano completamente in base alla timeline e le riprese si fanno più strette.

Risultati immagini per 13 reasons why 3 ani
Risultati immagini per 13 reasons why 3 ani

No, non c’era nessun difetto sullo schermo del vostro dispositivo, semplicemente era più chic, radical chic!

6.

50 Shades of Clay

Le capacità espressive del protagonista hanno sempre il loro fascino. Dopo tre stagioni Dylan ci delizia sempre con le sue espressioni ricche di significato e di emozioni. AH quanto mi mancava!

Ecco un’esempio di un Clay spaventato, sorpreso e quasi sicuro di finire in carcere. Ah già dimenticavo dieci secondi prima era in fuga verso il Messico o destinazione ignota.

Risultati immagini per 13 reasons why 3
Leggi anche: 13 Reasons Why: Netflix decide di eliminare la scena del suicidio nell’ultima puntata

7.

Politically correct, politically correct everywhere!

Bullismo adolescenziale, stupri, violenze sessuali, armi nelle scuole chi ne ha più ne metta. In ogni stagione viene aggiunta una tematica in più giusto per rimanere quanto più politically correct possibile. Cosa mancava ancora? Aborto, discriminazione sessuale, omofobia, omosessualità repressa e il movimento femminista. Non poteva mancare ovviamente l’attacco a Trump e la sua politica contro l’immigrazione. Della serie tutto fa brodo.

Risultati immagini per 13 reasons why 3 jessica

Chissà cosa ci riserverà la prossima stagione?

Non so voi, ma un po’ mi sono stancata di tutte queste tematiche messe lì solamente per cavalcare questa ondata di politically correct e affrontate in maniera superficiale.

Leggi anche: 13 Reasons Why 3: aborto e omofobia, questi sono i temi proposti dal cast

8.

Personaggi completamente denaturati

Abbiamo passato le prime due stagioni a vedere adolescenti tormentati dai sensi di colpa per il suicidio di Hannah Baker. Jessica era sempre e perennemente ubriaca, Alex ha tentato persino di suicidarsi, Justin era un senzatetto tossicodipendente e chi ne ha più ne metta.

Risultati immagini per 13 reasons why 3

Poi in questa terza stagione tutti abili a mascherare i propri segreti. La cosa che però mi ha urtato più in assoluto è il cambiamento dei personaggi di fronte ad un omicidio. Alex uccide Bryce scaraventandolo nel fiume e Jessica è pure un testimone. Nessuno dei due, nella versione del presente, sembra però essere turbata dalla situazione fino a quando le indagini non coinvolgono Clay. Davvero sarebbero stati a posto con la coscienza?

9.

Errore di traduzione o modifica voluta?

Non so se ve ne foste accorti, ma c’è una profonda differenza tra la versione italiana e quella originale. Ancora Netflix non si è espressa se questa è più una dimenticanza, o meglio, un “lost in translation” oppure una modifica voluta, ma a quanto pare la morte di Monty è completamente diversa. Nella versione italiana Ani e il vicesceriffo dicono che l’atleta è morto suicida nella sua cella dopo aver dichiarato la sua omosessualità al padre. In quella originale invece è stato picchiato a morte dagli altri prigionieri.

Risultati immagini per 13 reasons why 3

Perchè questo cambiamento? Noi pubblico italiano siamo troppo sensibili a queste tematiche? Peccato che in realtà, a causa di questo dettaglio, la storia cambia completamente di significato. Un conto è suicidarsi mostrando così un caso di omofobia repressa, un conto invece è essere picchiati perchè omosessuale. Nel secondo caso apre una nuova tematica non ancora affrontata: la disumanità del sistema penitenziario.

10.

Ma la polizia indaga veramente?

Non vorrei soffermarmi ulteriormente sulle indagini della polizia di Evergreen che per 12 episodi si sono risolte esclusivamente in: DIAMO LA COLPA A CLAY! Come biasimarli del resto era l’unico che fin dalla prima puntata dello show voleva Bryce morto e che ha sempre manifestato ostilità nei suoi confronti. Spesso la vittima diventa il carnefice e direi che in questa stagione gli agnelli sono diventati dei veri e propri lupi.

Risultati immagini per 13 reasons why season 3

Poi a ficcanasare tra le varie prove prima ancora che la polizia le ottenga fa di te ovviamente un sospettato. Per lo meno rimangono le tue impronte digiatali! SVEGLIAAAAA I GUANTI!!!

11.

Clay e Tony difensori degli indifesi

Risultati immagini per 13 reasons why 3 tony

Mi ero forse dimenticata di commentare una delle scene peggiori in assoluto: l’insabbiamento della tentata sparatoria a scuola. Dopo due puntate di finti inseguimenti, fughe della polizia e di occultamento delle prove, la situazione sembra ormai archiviata. Sembra perchè sul finale ecco che riemergono dal nulla le armi di Tyler. Bel lavoro Clay e Tony!

12.

Mi raccomando solo messaggi positivi!?

Netflix si è sempre difesa dicendo che la serie tv cerca di mostrare la realtà giovanile e lo scopo era quello di mandare messaggi positivi e di speranza. Non a caso ogni singolo episodio termina con la raccomandazione da parte dello staff di segnalare ogni disagio percepito. Bene, ma in questa stagione qual è il messaggio che cerca di mandare?

L’ultimo episodio a mio avviso è forse il meno educativo di tutti. Un ragazzo, che è stato vittima di bullismo, uccide il bullo e la passa franca dando la colpa ad in altro bulletto che purtroppo non può difendersi perchè suicida in prigione. Serio Netflix, questo è il meglio che puoi fare?

Risultati immagini per 13 reasons why 3

Caro sceneggiatore, passami il termine, ma hai un po’ pisciato fuori dal vaso. Non venitemi a dire che gli amici vengono prima di tutto perchè qui palesemente si va contro ad alcuni principi morali che dovrebbero essere alla base della nostra società.

13.

Cosa si inventeranno nella prossima stagione?

Ovviamente per allietarvi un po’ vi lascio solo belle notizie. Prima ancora del debutto della terza stagione Netflix ha annunciato che ci sarà una quarta stagione. NON VEDO L’ORA DI SAPERE COSA SI INVENTERANNO!

Volete rimanere sempre aggiornati su tutte le novità Netflix? Continuate a seguire Fuori Series!