[pj-news-ticker]

Badge “premio” per i bambini, Netflix abbandona i test


Netflix abbandona i test sui badge “sblocca episodi” dedicati ai bambini a causa dell’ondata di indignazione da parte dei genitori arrivata da Twitter.

Forse non tutti sanno che poco tempo fa Netflix aveva avviato dei test per sviluppare una funzione interamente dedicata ai bambini. Lo studio riguarda lo sviluppo di badge dedicati ai bambini così da dare loro la possibilità di guardare determinati spettacoli.

badge netflix twitter

L’obiettivo di Netflix? Far si che i bambini guardino più contenuti originali Netflix e fidelizzarli sempre di più tramite il guadagno di badge ottenibili grazie alla visione, ma la nuova strategia sembra aver scatenato una vera e propria ondata di indignazione da parte dei genitori dei bambini che hanno testato questa nuova feature.
Sono stati in molti, infatti, coloro che hanno deciso di utilizzare i propri profili Twitter per denunciare questo meccanismo che rende i figli sempre più dipendenti dalla TV.

Da quanto riportato da The Verge sono moltissimi i bambini che, per sbloccare nuove serie tv, hanno costretto i genitori a guardare Trolls più volte al giorno.
Nonostante ciò, Netflix ha deciso di abbandonare i test a causa dell’indignazione manifestata dalle famiglie sui social.

La piattaforma ha dichiarato a The Verge:

Abbiamo concluso i test per le patch e abbiamo deciso di non continuarne lo sviluppo della funzionalità per i bambini. Abbiamo testato molte cose al fine di capire cosa funziona – e cosa non funziona – per i nostri membri.

Rimanendo il più neutrali possibili vi facciamo però una domanda che forse vi farà riflettere: i videogiochi non funzionano nello stesso modo? Perché non sono proprio i genitori a limitare la visione dei contenuti e della televisione, al posto di indignarsi sui social media?

Leggi Anche: Netflix, le serie più guardate del 2017

Con noi rimanere sempre aggiornati è semplicissimo, iscriviti alla nostra pagina Facebook e condividi!

Greta Nicoli

Commentatrice seriale che tra un episodio e l'altro frequenta l'Università.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.