L’esorcista: 5 terrificanti curiosità sul film cult di William Friedkin

0
195

Sai proprio tutto su L’esorcista? Noi di Fuori Series abbiamo trovato 5 inquietanti curiosità sul film cult degli anni ’70. Scopriamole insieme!

Uscito ormai da più di 50 anni, L’esorcista di William Friedkin ha letteralmente riscritto la storia del cinema e di Hollywood. In un momento in cui lo star system necessitava di un brusco cambiamento, nuovi e giovani registi erano pronti a raccontare nuove storie che scardinavano le metriche classiche e prestabilite dalle Major. Dal 1°ottobre avremo il piacere di riguardare questo cult del cinema su Netflix.

Prima di continuare nella lettura mi piacerebbe invitarti nel nostro canale Telegram dedicato a tutte le news sul mondo Netflix. Iscriviti a NEWS NETFLIX ITALIA e rimani sempre aggiornato in tempo reale sulle tue serie tv e i tuoi film Netflix preferiti! Non preoccuparti, non è un canale esclusivo, lo stiamo estendendo anche a Disney Plus e Amazon Prime Video!

Tratto dall’omonimo romanzo di William Peter Blatty, L’Esorcista incarna proprio questo spirito rivoluzionario con una trama molto semplice, ma che ha terrorizzato milioni di persone negli anni. Una giovanissima ragazzina, Regan, è posseduta da un demone e ha disperatamente bisogno di un’esorcista. A far ribrezzo è l’intero rituale con facce che si sovrappongono, corpi che si contorcono e la lenta trasformazione di una bambina in un mostro disgustoso.

L'esorcista - Wikipedia

Sai veramente tutto su L’Esorcista? Ecco 5 inquietanti, ma interessanti curiosità su questo lungometraggio.

Morti sinistre del cast

Una lunga fila di morti ha tormentato il film definendolo quasi una pellicola maledetta. Infatti, nove persone legate al cast e alla troupe sono andate, purtroppo, incontro ad un tragico destino. Tra queste figurano il nonno di Linda Blair, il fratello della co-star Max Von Sydow, Jack MacGowran morì a causa di un’influenza, Vasiliki Maliaros per cause naturali. Strane coincidenze? Io non credo!

Linda Blair fu minacciata a morte

L’attrice di Regan ha ottenuto un grandissimo successo da parte della critica, ma tuttavia non tutti apprezzarono la sua dote recitativa. Da quando ha interpretato la bambina indemoniata ha ricevuto numerose minacce di morte da parte degli spettatori. Per questo motivo andava in giro per mesi seguita dalle sue guardie del corpo.

L'Esorcista, Linda Blair fu sotto scorta per sei mesi dopo le riprese: ecco  perché

Il set ha preso fuoco

Oltre ad avere una maledizione sul cast, il set di L’Esorcista ha avuto le sue gatte da pelare. Le riprese infatti ritardarono a causa di un improvviso incendio della casa dei MacNeil. Stando a Friedkin, un piccione era finito su uno dei contatori dell’impianto elettrico e le fiamme iniziarono a divampare. Indovinate un po’ quale fu l’unica stanza risparmiata? Quella di Regan.

Leggi anche: Netflix and Cult: Colazione da Tiffany

Un killer come attore

Un’altra coincidenza inquietante. A quanto pare sul set di L’Esorcista lavorò Paul Bateson, un radiografo che diede il suo contributo per quanto riguarda la parte tecnologica del film. Nel 1979 il medico fu condannato per l’omicidio del giornalista cinematografico Addison Verrill. A quanto pare l’uomo fu coinvolto in una lunga lista di omicidio di persone omosessuali.

L'uomo che recitò ne L'Esorcista e poi divenne un serial killer – Auralcrave

Una storia vera

Se durante l’intero film vi siete convinti che fosse una storia inventata di sana pianta, mi spiace dirvelo, ma non è così. La trama di L’Esorcista è in realtà basata su Roland Doe, un ragazzo di 14 anni che fu sottoposto a numerosi esorcismi. Il suo case story fu portato all’attenzione del Papa e del Vaticano. Si dice che la sua faccia demoniaca comparve durante un rito e dalla sua bocca uscì la voce di San Michele.

Per il momento è tutto. Continuate a seguire Fuori Series!