Sex Education: quando il sesso approda anche su Netflix

0
925
L’estate è senza dubbio la stagione più bella per noi binge watchers per dedicarci al nostro passatempo preferito: le serie TV!

Per questo motivo noi di Fuori Series abbiamo deciso di aprire una nuova rubrica estiva dove possiamo consigliarvi le migliori serie sulla piattaforma. Oggi è il turno di Sex Education!

Leggi anche: Bojack Horseman: 3 buoni motivi per vederlo a tutti i costi

Approdata sulla piattaforma lo scorso 11 gennaio, la nuova serie british ha fatto subito parlare di sè per il modo ironico in cui affronta alcune tematiche spinose durante l’adolescenza. Sto parlando proprio della scoperta della sessualità!

Immagine correlata

Se per qualche motivo ve la siete persa, direi che è giunto il momento per recuperarla!

Di cosa parla Sex Education?

Otis è un ragazzo particolarmente timido ed impacciato, il classico outisider strambo se non fosse che è figlio di una scrittrice e terapista sessuale di fama internazionale. Il sesso in casa sua è sempre stato all’ordine del giorno e forse proprio per questo motivo il giovane adolescente sembra non esserne interessato, ma è particolarmente sensibile ai problemi altrui.

Il sedicenne frequenta l’istituto Moordale insieme al suo migliore amico Eric. La sua vita nell’anonimato ha però i giorni contati quando per sbaglio si imbatte con Adam, il bullo della scuola e il figlio del preside. Otis infatti riesce a risolvere i suoi problemi eiaculatori. Da quel momento lo conoscono tutti come il “terapista del sesso“.

                             Perchè dovreste recuperare Sex Education?

 1.

Un cast di volti noti 

Immagine correlata

Lo show può vantare tra i suoi protagonisti alcuni volti noti del grande e del piccolo schermo tra cui Asa Butterfield (Otis) noto al grande pubblico anche per il suo ruolo in Hugo Cabret di Martin Scorsese o ne Il bambino con il pigiama a righe. La dottoressa Milburn invece è interpretata da Gillian Anderson direttamente da X-Files dove interpretava Dana Scully.

2.

Un nuovo modo per parlare di sessualità 

Parlare di sesso nelle serie adolescenziali non è proprio una novità. Sono veramente tanti i prodotti televisivi che raccontano questo step dell’adolescenza cercando di educare i giovani nel modo più corretto. Sembra quasi banale affermare che Sex Education tratta questo argomento in maniera completamente diverso, ma è proprio così. Banale, ma vero, oserei dire!

Uno dei punti di forza di questo dramma britannico risiede proprio nell’affrontare il sesso giovanile in maniera nuova e fresca. Una vera e propria ventata d’aria fresca nel catalogo.

3.

Le emozioni suscitate dai personaggi 

Senza ombra di dubbio uno dei punti di forza della serie sono i personaggi secondari. Perfettamente caratterizzati, riescono ad instaurare una sintonia perfetta con lo spettatore. Ridiamo, scherziamo e ci emozioniamo insieme a loro. Viviamo in prima persona le loro avventure e non possiamo far altro che il tifo per loro.

Senza fare spoiler Meeve, Eric, Adam e Jackson diventeranno a lungo andare i vostri migliori amici.

Immagine correlata

Detto ciò siete pronti a schiacciare play e a gustarvi questo piccolo gioiellino? Al momento esiste una sola stagione di soli 8 episodi ma il secondo ciclo di episodi è ormai una certezza,

Pronti a gustarvelo tutto ad un fiato con un bel binge watching in compagnia di un bel gelato?