Taylor Schilling parla del finale di stagione e di cosa accadrà a Piper Chapman

Ormai è passata più di una settimana da quando è uscita la sesta stagione di Orange Is The New Black su Netflix ed è arrivato il momento di parlare un po’ delle ultime scene finali che sicuramente vi avranno lasciato un po’ in sospeso, confusi e anche delusi.

Come sarà la vita delle detenute nel carcere di massima sicurezza? E ora cosa succederà?

A rispondere a queste domande è stata proprio Taylor Schilling, l’attrice che interpreta Piper Chapman, in un’intervista per il The Hollywood Reporter.

!! ATTENZIONE DA QUESTO MOMENTO IN POI L’ARTICOLO CONTIENE POSSIBILI SPOILER!!




Per l’attrice americana essere Piper Chapman in Orange is the New Black è sempre stato sinonimo di Litchfield, ma come ben sapete le vicende alla fine hanno preso una svolta impensabile. La serie creata da Jenji Kohan ha infatti deciso di scarcerare la protagonista, di condannare a vita un’innocente e deportare un’immigrata. Un finale completamente in netto contrasto rispetto ai precedenti.

“Sia Taystee che Blanca hanno strade infide e devastanti davanti a loro, mentre a Piper hanno dato il privilegio di rifarsi una vita fuori dal carcere.”

Ora che Piper è fuori, è normale che sorga spontanea la domanda: e adesso cosa ne sarà dello show?

State tranquilli Piper ci sarà nella settima stagione!




Il produttore esecutivo Tara Herrmann ha già assicurato che il personaggio sarà presente anche nel corso della settima, e forse ultima, stagione.

“Non esiste OITNB senza Piper Chapman anche perchè è la forza radicale dello spettacolo.”

L’idea per le prossime puntate, oltre ovviamente a portare avanti le storyline all’interno della prigione, è quella di mostrare anche la vita dopo Litchfield. In questa esperienza la protagonista è cambiata, ha completato il suo percorso ed è maturata come persona. Sarà bello vederla affrontare le difficoltà quotidiane.

Cosa ne pensa Taylor Schilling?

“Certamente si tratta di una fine di un’epoca. Orange è stato un capitolo fondamentale all’interno della mia vita sia dal punto di vista personale che professionale. Sarò sempre eternamente grata a Netflix per avermi dato l’opportunità di interpretare Piper.”

Le sfide che dovrà affrontare la protagonista della serie fuori prigione sono completamente incomparabili con il triste fato sia di Blanca che di Taystee.

“Non esiste confronto. Piper ritornerà alla vita normale con i suoi privilegi da bianca. Si cercherà una casa e un lavoro. Questa denuncia credo che sia lo snodo principale della serie. Una donna bianca entra nel sistema e poi lo deve lasciare, ma questo non avrà grandi conseguenze per lei. Sarà bello vedere anche come sarà differente la sua vita post prigione rispetto ad Aleida. Con ciò non sto dicendo che non dovrà lottare, ma sicuramente molto meno.”