Cannes VS Netflix: il colosso dello streaming acquista The Power of the Dog

È un duro colpo per Cannes: Netflix ha deciso di comprare il nuovo film con Benedict Cumberbatch ed Elisabeth Moss. Vediamo insieme qualche dettaglio!

C’è da chiedersi se Thomas Savage, quando scrisse il suo romanzo western The Power of the Dog (Il potere del cane), pubblicato per la prima volta nel 1967, immaginasse che un’eventuale trasposizione cinematografica sarebbe stata contesa tra uno dei più antichi e importanti Festival di Cinema del mondo (la prima edizione di Cannes si tenne nel settembre del 1946) e la più tecnologica e moderna piattaforma di streaming (Netflix nasce “solo” nel 1996).

Al Marché Du Film a Cannes, infatti, ogni anno sono presentati oltre 4000 film, con 10000 partecipanti ed è l’evento più importante della stagione cinematografica. Durante quei giorni, i produttori possono trovare partner per i loro film ed è ciò che è successo a Power of the Dog, presentato dal regista premio Oscar Jane Campion. Infatti, Cross City Films, che si occupa delle vendite della See-Saw Films, ha venduto a Netflix la maggior parte dei diritti mondiali per la diffusione del film.

Leggi anche:Film targati Netflix agli Oscar: cos’è successo?

Di cosa parla “The Power of the Dog”?

Ambientato negli anni ‘20 nel Montana, la storia racconta di due fratelli, Phil (Cumberbatch) e George, completamente diversi l’uno dall’altro: crudele il primo, gentile il secondo. I due sono proprietari di un ranch e la loro vita è messa in subbuglio dalla relazione tra George e una giovane vedova, Rose (Moss), che Phil tenterà con ogni mezzo di distruggere.

Risultati immagini per power of dog cannes

Alla produzione partecipano See-Saw Films, rappresentata da Emilie Sherman e Iain Canning, Roger Frappier per Max Films, la stessa Jane Champion con Big Shell e Brightstar con Tanya Seghatchian. Nonostante anche la BBC Films partecipi alla produzione, l’accordo con Netflix la esclude dai diritti televisivi gratuiti nel Regno Unito.

Il film andrà in pre-produzione l’anno prossimo ed è previsto per il 2021 su Netflix e nei cinema, con Trasmission Films che distribuirà il film in Nuova Zelanda.