Febbre da cavallo: 5 curiosità sul film con Gigi Proietti

0
97

Il mese di aprile è decisamente ricco di uscite. Tra i film disponibili, troviamo anche Febbre da cavallo, commedia all’italiana con Gigi Proietti. Scopriamo insieme qualche curiosità su questo film!

Ambientato negli anni ’70, Febbre da cavallo è una commedia all’italiana, che mostra il vizio del gioco legato alle corse di cavalli. Protagonisti della pellicola sono Bruno Fioretti, detto Mandrake, interpretato da Gigi Proietti, con i suoi due compagni di gioco, Pomata (Enrico Montesano) e Felice. Pur perdendo sempre, i tre amici non vogliono arrendersi e, preda della febbre da cavallo del titolo, ne inventano di tutti i colori per vincere alle corse.

Il film è diretto da Steno, che già collaborò con Totò, e si inserisce in quel filone cinematografico che ha mostrato, in maniera goliardica, i vizietti degli italiani di quegli anni. Per citare alcuni esempi, ricordiamo le opere di Dino Risi, Mario Monicelli, che con la loro comicità, mai volgare, hanno contribuito a rendere famoso un genere cinematografico, la commedia all’italiana, in tutto il mondo.

FEBBRE DA CAVALLO - La mandrakata a Manzotin- HD - YouTube

Un’accoglienza tiepida

Alla sua uscita, nel 1976, il film passò quasi inosservato al botteghino e venne bollato dalla critica come il solito “filmetto” italiano. Fu solo con i numerosi passaggi in tv che iniziò a essere riconsiderato e, negli anni ’90, è diventato un vero cult per gli appassionati della commedia all’italiana.

Le Mandrakate

Febbre da cavallo", 40 anni fa usciva al cinema la commedia cult ...

Dicasi “mandrakata” una furbata, una trovata geniale, dal nome del suo ideatore, Bruno Fioretti, alias Mandrake. In realtà, questo nonè il solo modo di dire una furbata. Nel film “Amici miei” di Mario Monicelli, i 4 protagonisti inventano le “zingarate”, per fare un esempio. Ma da dove viene il soprannome Mandrake? A quanto pare ha avuto origine dal nome del mago ideato da Lee Falk e disegnato da Phil Davis, protagonista di un fumetto divenuto celebre negli Stati Uniti a partire dagli anni Trenta.

Leggi anche: La Spada nella roccia: 5 curiosità che (forse) non sapete sul classico Disney

Il cameo di Steno

Nel film è possibile vedere il regista Steno alle prese con il suo lavoro. Cosa intendiamo dire? Bè, quando Bruno, che sbarca il unario come attore, sta girando uno spot televisivo, viene critcato dall’irascibile regista. Quel ruolo è interpretato dal film director stesso, cioè Steno!

Rimani ancora con noi per scoprire le altre curiosità!