Il gobbo di Notre Dame, il classico Disney tratto dal capolavoro di Victor Hugo

0
1117
il gobbo di notre dame disney

Un film dalle immagini e temi forti e con canzoni da brivido. Scopriamo insieme la bellezza de Il gobbo di Notre Dame!

Ispirato all’omonimo romanzo di Victor Hugo, Il gobbo di Notre Dame è il 34esimo classico Disney, diretto da Gary Trousdale e Kirk Wise e rilasciato nelle sale cinematografiche nel 1996.

Nella Parigi del 1498, il burattinaio zingaro Clopin narra ai passanti curiosi la storia del gobbo campanaro di Notre Dame. Deforme fin dalla nascita, il bambino era stato strappato dalle braccia della madre, una tzigana, dalla crudeltà del giudice Frollo, integerrimo esecutore della legge, deciso a ripulire Parigi da ogni genere di sozzura e peccati.

Vista la deformità del bambino, Frollo è deciso a gettarlo nel pozzo davanti alla cattedrale di Notre Dame, ma la sua azione scellerata viene fermata dal vescovo della chiesa, che invoca la potenza di Notre Dame e difesa del bambino. Intimorito dalle parole del vescovo, il giudice decide che il bambino vivrà per servirlo, rinchiuso nelle alte guglie della chiesa, come campanaro, lontano da tutto il mondo.

Anni più tardi, Quasimodo, che significa ‘formato a metà’, desidera poter oltrepassare i confini della cattedrale in cui ha sempre vissuto e l’occasione si presenta con la Festa dei Folli, dove il ragazzo viene eletto re dei folli e conosce la zingara Esmeralda, bellissima e coraggiosa. La comunità zingara è oggetto dell’odio di Frollo, ma Quasimodo, aiutato dal comandante delle guardie Febo, cercherà in tutti i modi di salvare gli innocenti dalla crudeltà del suo padrone.

In un drammatico e intensa lotta sulle guglie infuocate di Notre Dame, altra vera protagonista del film, Frollo e Quasimodo si affrontano per stabilire una volta per tutte chi è il vero mostro, se colui che ne ha l’aspetto o chi possiede un cuore oscuro.

Leggi anche: Aladdin live action, un piacevole ritorno alle Notti d’Oriente

Un film per bambini dai temi e toni molto cupi

Pur essendo un film d’animazione, il Gobbo di Notre Dame presenta tematiche che lo rendono molto più adatto a un pubblico diverso. Infatti, vengono trattati temi come l’infanticidio, l’epurazione di un gruppo etnico sulla base di un’ideale distorto di giustizia e purezza che è possibile ravvisare in fenomeni come il nazismo, ma anche la lussuria e violenza sulle donne, considerate pericolose seduttrici e che come tali devono essere distrutte.

il gobbo di notre dame esmeralda frollo

Anche le ambientazioni rispecchiano il carattere oscuro e cupo del film: molte scene, infatti, sono ambientate di notte, nella penombra della cattedrale o nelle fogne dove è nascosta la comunità degli zingari, guidata da Clopin.

Le palette di colori usati per i vari personaggi permettono allo spettatore di riconoscere alcune sue caratteristiche. Ad esempio, Esmeralda è caratterizzata da colori accesi, dal verde brillante degli occhi, al nero corvino dei capelli, fino all’abito rosso fuoco con cui ammalia tanto Quasimodo, quanto Febo e Frollo e che rispecchiano l’animo passionale e vitale della ragazza.

L’animo più mite del gobbo si identifica con colori come il verde e il marrone rossiccio, colori autunnali, caldi ma gentili. Se guardiamo a Febo, persoanggio reso più eroico rispetto alla controparte del romanzo, i colori del giallo, del blu e dell’oro lo rivestono spesso, che fanno riferimento al significato del suo nome, cioè “Sole” in greco e alla sua natura allegra e forte. Infine, la crudeltà di Frollo è espressa bene dai colori pallidi e smorti del viso, dagli occhi neri e piccoli e dalle vesti nere.

il gobbo di notre dame quasimodo

Leggi anche: Basil l’investigatopo: 3 differenze tra il libro e il film

Un capolavoro molto sofisticato

Il Gobbo di Notre Dame è stato accolto in maniera estremamente positiva dalla critica perchè trattava argomenti quali il bigottismo religioso, l’odio razziale e il cui messaggio di tolleranza lo ha reso un capolavoro, merito anche dell’imponente colonna sonora, frutto di Alan Menken e Stephen Schwartz e che valse loro la candidatura agli Oscar di quell’anno.

Gli adattamenti italiani di canzoni come “Via di qua”, cantata dalla voce straordinaria di Massimo Ranieri per Quasimodo, così come la versione di “Dio fà qualcosa” con la voce di Mietta per Esmeralda e ancora “Luci del Paradiso/Fiamme dell’Inferno” con l’interpretazione eccellente di Eros Pagni (alias Frollo) sono capaci, ancora oggi, di regalarci un brivido per la loro intensità.

parigi il gobbo di notre dame

Pur presentando notevoli differenze con il romanzo originale, Il gobbo di Notre Dame è un film d’animazione per bambini molto sofisticato e sopra la media, capace di far commuovere e riflettere per l’intensità dei messaggi che vuole trasmettere.

E voi lo avete mai visto? Fatecelo sapere con un commento! E, come sempre, per ulteriori news e recensioni sul mondo di Disney+ e non solo, continuate a seguirci!