Il Mago di Oz: tre curiosità sul classico hollywodiano

0
795

“Somewhere over the rainbow,way up high, there’s a land that I heard of once in a lullaby…”

Se anche voi avete letto canticchiando queste frasi, sicuramente vi sarà capitato almeno una volta nella vita di vedere Il Mago di Oz. Caposaldo del cinema hollywoodiano classico e del genere musical insieme al meraviglioso Via Col Vento, è forse la favola che tutti conoscono meglio.

Risultati immagini per il mago di oz

Per inaugurare il nuovo anno il colosso dello streaming ha deciso di aggiungere al suo catalogo questo grande film diretto da Victor Fleming. Noi di Fuori Series, con questo articolo, vi racconteremo tre curiosità sulla pellicola tratta dal romanzo di Frank Baum.

La strega dell’ovest dal cuore d’oro

Margaret Hamilton, che nel film interpreta Miss Gulch e la perfida strega dell’Ovest, ha dichiarato che ogni qualvolta rivede la scena in cui Frank Morgan, il Mago, consegna a Dorothy i regali per i suoi amici (un diploma per lo Spaventapasseri, un cuore per l’uomo di latta, e una medaglia per il Leone Codardo) inizia a piangere perché “Frank Morgan era proprio così nella vita reale, molto generoso”.

Ammettiamolo, esiste davvero qualcuno che non si emozioni con questo film?

Leggi anche: Interstellar | 5 motivi per riguardarlo su Netflix!

Subscribe

* Campi Richiesti

Cinque registi sono meglio di uno!

Victor Fleming durante le riprese del film

Il film ebbe cinque registi diversi. Richard Thorpe ha girato diverse settimane di materiale, nessuna delle quali appare nel film finale. La produzione trovò il suo lavoro insoddisfacente e nominò temporaneamente George Cukor. Egli in realtà non filmò nessuna scena, ma semplicemente modificò il trucco di Judy Garland e di Ray Bolger (lo Spaventapasseri). Victor Fleming ha preso il suo posto e ha filmato la maggior parte del film, fino a quando non iniziò le riprese di un altro classico:Via col vento. Da quel momento in poi dietro la macchina da presa ci fu King Vidor che si dedicò alle sequenze rimanenti. In particolare le parti in bianco e nero del film tra cui la tempesta e “Over the Rainbow”. Infine Il produttore Mervyn LeRoy ha diretto alcune scene di transizione. Nonostante tutto l’unico regista accreditato fu Victor Fleming.

Il Santo Graal di Hollywood: le scarpette rosse di Dorothy

Diversi tipi di scarpette rosse sono stati testati dal reparto guardaroba della MGM prima di trovare il paio giusto. Ogni copia (si dice 7) ha un valore stimato di $ 1,5 milioni. Cifra che le rende tra i cimeli più costosi della storia del cinema, tanto da essersi guadagnati l’appellativo di “Il Santo Graal” di Hollywood.

Subscribe

* Campi Richiesti

Pronti a fare un tuffo nel passato con un classico senza tempo?Preparate un paio di scarpette rosse, Il Mago di Oz vi aspetta su Netflix dal 1 gennaio 2020!