Netflix&Cult: Whiplash

Questa settimana analizziamo insieme Whiplash, una delle primissime opere di Damien Chazelle, regista di La La Land e The First Man.

La nostra rubrica Netflix & Cult sta crescendo a dismisura. Oggi vi parleremo di Whiplash, una delle primissime opere di Damien Chazelle. Diventato subito un cult, se non l’avete ancora visto allora continuate a leggere.

Chissà che magari riusciamo persino a convincervi di recuperarlo!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Di cosa parla Whiplash?

Andrew (Miles Teller) è un giovane batterista iscritto alla Shaffer di Manhattan, prestigiosa scuola di musica. Il suo sogno è diventare il miglior batterista jazz della sua generazione e, per farlo, deve entrare nell’orchestra della scuola dove insegna l’inflessibile Terence Fletcher (J.K. Simmons).

Risultati immagini per whiplash

Pur riuscendo a farsi accettare da Fletcher, Andrew si rende presto conto che per raggiungere il suo obiettivo dovrà sacrificare tutto il resto, compreso se stesso e dovrà subire i soprusi del suo insegnante.

Riuscirà a resistere?

Leggi anche: Netflix&Cult Eternal Sunshine of the Spotless Mind

Sangue e musica

Tutto il fulcro del film è già nella prima scena: il suono ritmico di una batteria che aumenta d’intensità finché non diviene assordante e poi la camera inquadra il protagonista impegnato a suonare, nella più completa solitudine. C’è la musica al centro di tutto e la musica muove ogni cosa. Andrew ne fa la sua ossessione, così come Fletcher che è impegnato nella ricerca del prossimo Charlie Parker.

Risultati immagini per whiplash

Dimenticate i film in cui il protagonista ha un talento innato, il suo insegnante lo incoraggia e alla fine tutto è rose e fiori. No, in questo film tutto è sangue e sudore: il regista concentra l’attenzione sulle piaghe sanguinolente delle mani di Andrew, sulle gocce di sangue che macchiano la batteria, sulle bacchette insanguinate.

Risultati immagini per whiplash

Dietro alla sua musica c’è sofferenza, c’è sacrificio e alienazione, anche da sé. Il protagonista rinuncia ad avere una vita propria, una ragazza, degli amici, ma concentra tutto se stesso nel raggiungere il suo obiettivo. Andrew non è un genio della batteria, ma ottiene risultati solo grazie alle numerose prove e oltre a sfidare la sua normalità, deve fare i conti anche con la spietatezza di Terence Fletcher, un uomo duro, sadico, incurante del dolore che infligge ai suoi alunni.

L’interpretazione di J.K. Simmons…

J.K. Simmons regala un’interpretazione intensa e violenta, accecando lo spettatore con i penetranti occhi chiari e la voce stentorea. Si impone come un gigante sulla scena e ottiene per il ruolo il Golden Globe e il premio Oscar come Miglior Attore non protagonista.

Le sequenze musicali sono meravigliose e di una bravura che emozioneranno gli amanti del genere jazz e non solo. Il finale, con l’esecuzione del brano Caravan vi terrà con il fiato sospeso fino alla fine.

Recuperatelo, non ve ne pentirete!