5 buoni motivi per iniziare Orange Is The New Black



Se siete arrivati su questo articolo significa che ancora non avete visto questa serie TV.

Se volete iniziare questa serie, cliccate qui.

Al posto di rimproverarvi proveremo a darvi 5 buoni motivi che vi facciano iniziare Orange Is The New Black e che, si spera, ve la facciano apprezzare.


1.

Tratta da una storia vera

La storia è tratta da Orange Is The New Black: My Year in a Women’s Prison, di Piper Kerman. Il libro che vi abbiamo citato racconta la storia di Piper, una ragazza per bene dell’alta borghesia di NY, fidanzata con Larry che viene condannata a scontare una pena presso il carcere di Litchfield. Questa è in pochissime parole la trama di OITNB.
Molti personaggi sono simili a quelli descritti nel libro.

piper kerman e chapman
Piper Kerman e Piper Chapman (Taylor Schilling) a stretto contatto

2.

Una delle poche serie TV quasi del tutto al femminile

Dalla scrittura, alla direzione fino alla recitazione, OITNB è costituito principalmente da donne. Litchfield  è un penitenziario femminile, in cui la presenza di figure maschili è decisamente ridotta. Ci sono detenute di ogni tipo, etnia, credenze,…


3.

Flashback

Sono aspetti fondamentali se si vuole conoscere a fondo un personaggio e la sua storia. I flashback permettono a chi sta guardando la serie TV di entrare in sintonia con le detenute e capire la loro storia, una per una.
Attorno ad ogni puntata, oltre alle vicende principali, ruotano una serie di flashback che ritraggono la vita passata delle detenute: una per ogni episodio.

Leggi Anche: Come sono veramente le attrici di Orange is the new black?

Greta Nicoli

Commentatrice seriale che tra un episodio e l'altro frequenta l'Università.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *