Agli Oscars 2021 saranno ammessi anche film non usciti in sala

0
159

Il COVID-19 sta cambiando il panorama cinematografico, tra produzioni sospese e cinema chiusi. Anche gli Oscars 2021 sembrano coinvolti. Vediamo insieme qualche dettaglio!

In una recente riunione tra i componenti dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l’ente che si occupa dell’organizzazione e della scelta dei film che ogni anno partecipano alla corsa per l’ambita statuetta dorata, si è scelto di modificare i criteri necessari ad una data pellicola per poter essere candidata agli Oscars 2021.

Oscars 2021: tra decisioni drastiche e nuove condizioni

Fin dalla sua primissima edizione, una delle caratteristiche che rendevano un dato film “candidabile” agli Oscar era che quest’ultimo fosse stato proiettato per almeno 7 giorni nelle sale della contea di Los Angeles. Vista l’attuale situazione di incertezza in merito alla data di riapertura delle sale, l’Academy ha deciso di sospendere momentaneamente questa regola e di permettere ad un film di essere candidato nonostante non sia stato proiettato in sala.

In questo modo però qualsiasi film disponibile su una piattaforma di streaming potrebbe essere preso in considerazione. Non preoccupatevi perchè hanno pensato anche a questo. Un film per poter essere candidabile può non essere proiettato in sala e reso direttamente disponibile in formato digitale, ma è necessario che, in ogni caso, sia prevista una data di uscita in sala.

Sei interessato? Leggi anche questo articolo: Oscars 2020: tutti i vincitori e le sorprese della notte più attesa di tutte

Oltre a questo la pellicola deve essere resa disponibile sul sito di streaming riservato ai membri dell’Academy Screening Room entro 60 giorni dallo streaming del film o dal rilascio della versione digitale.

“L’Academy crede fermamente che non vi sia modo migliore per sperimentare la magia dei film che vederli in una sala cinematografica, hanno dichiarato il presidente dell’Academy David Rubin e il CEO Dawn Hudson in una nota.Aggiungendo poi “Il nostro impegno in tal senso è invariato e costante. Tuttavia, la pandemia COVID-19 storicamente tragica richiede questa temporanea eccezione alle nostre regole di ammissibilità dei film in concorso. L’Academy supporta i nostri membri e colleghi durante questo periodo di incertezza. Riconosciamo l’importanza che il loro lavoro venga visto e celebrato, soprattutto ora, quando il pubblico apprezza i film più che mai

David Rubin e Dawn Hudson, presidente e amministratore delegato dell’Academy

Una clausola facilmente rimovibile!

Una volta che le sale cinematografiche potranno riaprire, la finestra di sette giorni sarà nuovamente richiesta per l’ammissibilità con l’unica eccezione dei i film che sono già stati resi disponibili in streaming o in formato digitale.

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle news dal mondo Netflix e Disney+ continuate a seguirci e iscrivetevi alla nostra newsletter!