Outlaw King: uno spaccato della storia scozzese

Gli adattamenti storici hanno sempre il loro fascino specialmente se ambientati nel Medioevo. Il nuovo film originale Netflix, Outlaw King, cerca di ripercorrere le orme e la vita di Robert I Bruce re di Scozia. Mediaticamente parlando non è molto conosciuto, forse lo ricorderete per la sua apparizione in Braveheart, ma niente di cruciale. Grazie al colosso di streaming, a partire dal 9 novembre, ogni abbonato potrà seguire le vicende del re fuorilegge.

Chi era Robert I Bruce?

Nato da una nobile famiglia, Robert combattè contro Edoardo I e II d’Inghilterra per l’indipendenza della sua terra: la Scozia. La storia ci insegna infatti che il condottiero scozzese trascorse tutto l’ultimo anno del suo dominio in guerra affrontando il conflitto interno che aveva provocato uccidendo il suo principale rivale John Comyn. Nel 1328 con la firma del Trattato di Edimburgo-Northampton finalmente l’Inghilterra riconosce la sua regalità e il suo regno.



In Outlaw King, Chris Pine interpreta il noto guerriero in un punto particolarmente tumultuoso della sua vita ed in particolare del suo paese. Il giovane successore al trono scozzese ha ucciso il suo principale rivale e reclamato la sua corona. Il film infatti segue le vicende che vanno dal 1298 fino al 1306, i famosi anni della guerriglia.

Tutto vero quello che vediamo?

Come ogni prodotto nato per l’intrattenimento non è tutto oro quello che luccica. Alcune parti sono state lasciate alla libera interpretazione. Per esempio, Robert I Bruce alla fine non ha compiuto questa guerra per l’indipendenza come atto altruistico, piuttosto egoistico. Dopotutto ha gettato le basi ad un conflitto che dura ancora adesso. La guerra fu brutale e il re fuorilegge non si preoccupò molto della violenza e delle torture inferte ai nemici.



Ovviamente nonostante le libertà hollywoodiane, il film rimane un ottimo modo per conoscere meglio questo spaccato di storia. Per coloro che pensano che la conoscenza di queste vicende non siano importanti Chris Pine ha la risposta per voi:

“Quello che più mi ha sconvolto di questa storia è stato quest’uomo e la sua decisione di rinunciare a tutta la sua ricchezza e alla sua sicurezza per reclamare un diritto. Mette a rischio la sua stessa vita per fare qualcosa di ancora più eccezionale.”



Lascia un bel Like alla nostra pagina Facebook e aiutaci a crescere!