Chiamatemi Anna: 10 scene commuoventi

29

4 – L’amore per Gilbert Blyte

Chiamatemi Anna è una storia di formazione e tra le tante tematiche affrontate non poteva mancare quella della sessualità. Prima fra tutti la protagonista di Green Gables deve gestire i propri sentimenti per il giovane Gilbert. Tra i due si instaura una forte chimica fin dai primissimi episodi che culmina alla fine quando Anna accetta finalmente i suoi sentimenti.

3 – Zia Josephine

Il tema dell’identità sessuale fa da protagonista per lo più nella seconda stagione. In questo caso viene raccontata la vicenda di Josephine, la zia di Diana Barry. Descritta e conosciuta come una zittella dai toni austeri in realtà la dama è particolarmente addolorata per la morte della donna con cui ha trascorso la sua vita. Letta come un’amicizia in realtà si rivela essere l’unica persona che abbia mai amato.

Chiamatemi Anna | Sito ufficiale Netflix

2- Addio a Cole

Sotto l’ala protettiva della Zia Josephine rientra il giovane Cole che alla fine della seconda stagione saluta definitivamente Avonlea per andare in città a studiare arte. Il paese e la scuola di provincia infatti sono troppo soffocanti per la sua personalità. L’addio è uno dei più struggenti.

Dal razzismo al sesso: in cosa Chiamatemi Anna è diversa dal libro di  inizio 900 a cui è ispirata

1 – Il razzismo

Ultimo, ma non per importanza in Chiamatemi Anna si affrontano più volte tematiche legate al razzismo. In primis rappresentate dal personaggio di Sebastian per poi essere più accentuate con la comparsa dei pelle rossa e la loro segregazione.

Chiamatemi Anna 3 su Rai 2: anticipazioni della terza puntata | 4 agosto

Con Fuori Series rimanere sempre aggiornati è semplicissimo, iscriviti alla nostra pagina Facebook o seguici su Instagram per ricevere tutti gli aggiornamenti, in tempo reale, delle tue serie preferite!