FIRST LOOK | Bombay Rose

280

Il primo film d’animazione indiano, Bombay Rose, arriva su Netflix il prossimo 4 dicembre. Ecco tutto ciò che sappiamo su questa incredibile novità…

Quando l’animazione indiana si unisce al grande mondo di Bollywood otteniamo come risultato Bombay Rose, il primo lungometraggio cartoon indiano. Previsto per il prossimo 4 dicembre, vede alla regia Gitanjali Rao già noto al pubblico per il corto Printed Rainbow proiettato nel 2006 a Cannes. Vediamo insieme tutti i dettagli!

Prima di continuare nella lettura mi piacerebbe invitarti nel nostro canale Telegram dedicato a tutte le news sul mondo Netflix. Iscriviti a NEWS NETFLIX ITALIA e rimani sempre aggiornato in tempo reale sulle tue serie tv e i tuoi film Netflix preferiti! Non preoccuparti, non è un canale esclusivo, lo abbiamo esteso anche a Disney Plus e Amazon Prime Video!

FIRST LOOK | Bombay Rose 1

Di cosa parla Bombay Rose?

La trama racconta tre diverse storie di amore impossibile capaci però di vincere le barriere culturali e sociali. Basata su vicende realmente accadute, Bombay Rose racconta le difficoltà delle persone che si trasferiscono dai piccoli villaggi di provincia nella grandissima metropoli di Mumbai. Qui dovranno affrontare numerosi problemi legati principalmente alla città grazie alle fantastiche storie epiche di Bollywood.

Bombay Rose' and 'Sing Me A Song' incite overwhelming nostalgia at TIFF -  The Hindu

In particolare, ci concentreremo sull’amore di una giovane ragazza hindi e di un venditore di fiori mussulmano. Le loro difficoltà vengono mostrare attraverso passi di danza e musica e risolte come personaggi di cicli eroici tradizionali. Bombay Rose si soffermerà anche su altri problemi attuali come ad esempio lo sfruttamento minorile, l’immigrazione e gli scontri religiosi.

Leggi anche: Netflix in trattative con il governo indiano per stabilire un protocollo di autoregolamentazione dei contenuti

Le difficoltà nella realizzazione

La realizzazione di Bombay Rose ha richiesto davvero tanto tempo nella produzione. Il progetto infatti ha richiesto più di 18 mesi di lavorazione per via della complicata animazione artigianale in due dimensioni. Per portare a termine il lavoro ci sono voluti ben 60 animatori. Presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2019 e al Festival di Toronto, finalmente Bombay Rose giunge al grande pubblico grazie a Netflix.

Per il momento è tutto. Continua a seguire Fuori Series per rimanere sempre aggiornato!