Ghoul, la prima serie horror indiana targata Netflix




Amanti delle serie horror tenetevi pronti perché ad agosto arriverà la prima serie originale Netflix indiana. Co-prodotta con Blumhouse, Ivanhoe e India’s Phantom Films, Ghoul sarà composta da tre episodi e trasmessa in tutto il mondo il 24 agosto.

Di cosa parlerà Ghoul?

ghoul locandina

Questo nuovo prodotto originale si basa sul folklore arabo ed è ambientato in un centro di detenzione segreta. Nida lavora per il governo in una prigione dove vengono rinchiusi i peggiori terroristi da tutto il mondo. L’unico problema è che questi detenuti non sono di questo mondo, ma dei Ghoul.



Scritto e diretto da Patrick Graham, la serie vedrà Radhika Apte e Manav Kaul, due attori che abbiamo l’opportunità di vedere anche in Sacred Games, altro prodotto indiano.

Leggi anche: Wu Assassins: la prima serie tv Netflix sulle arti marziali

Perché l’India?

Il 6 luglio ha debuttato Sacred Games, una serie locale indiana. Con questi prodotti Netflix sta guardando l’India come nuova frontiera dell’intrattenimento e infatti il catalogo inizierà a popolarsi di nuovi titoli come “Selection Day”, la prossima serie tv sul cricket, “Bard of Blood”, un film di spionaggio.



Il CEO di Blumhouse, Jason Blum ha dichiarato che:

“Ghoul segna la prima incursione della compagnia nel genere horror in India. Siamo entusiasti di condividere questo progetto con tutti gli appassionati del filone del terrore.”

Fonte: Deadline

Commentatrice seriale che tra un episodio e l’altro frequenta l’Università.

Greta Nicoli

Commentatrice seriale che tra un episodio e l'altro frequenta l'Università.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.