WEEKEND su Prime Video: intervista al regista Riccardo Grandi

0
184
weekend riccardo grandi

In occasione del debutto di Weekend abbiamo avuto il piacere di intervistare il regista: Riccardo Grandi

Il 17 dicembre arriva su Prime Video Weekend, un thriller tutto italiano. Per l’occasione abbiamo intervistato il regista Riccardo Grandi. Scoprite cosa ci ha raccontato!

Prima di continuare nella lettura mi piacerebbe invitarti nel nostro canale Telegram dedicato a tutte le news sul mondo Netflix. Iscriviti a NEWS NETFLIX ITALIA e rimani sempre aggiornato in tempo reale sulle tue serie tv e i tuoi film Netflix preferiti! Non preoccuparti, non è un canale esclusivo, lo abbiamo esteso anche a Disney Plus e Amazon Prime Video!

Com’è nata l’idea di Weekend?

Avevo intenzione di creare un gruppo di scrittura, per lavorare su storie di genere, perché mi ero sempre occupato di commedie, ma volevo cambiare e fare qualcosa che davvero sentissi mio. In questo gruppo c’era anche la scrittrice Francesca Bertucci e insieme a lei e allo sceneggiatore Capozzo abbiamo avuto l’idea del film. Ho integrato anche la squadra di scrittura con Alfredo Alceo e abbiamo iniziato a lavorare sulla sceneggiatura, che è piaciuta molto a Eagle Pictures, che ha deciso di distribuire il film.

Come mai la scelta del genere thriller? Un cambio per gusto personale?

Avevo già lavorato su un thriller, Passeggeri Notturni, tratto dal romanzo di Carofiglio, per la Rai. Ma desideravo realizzare anche qualcosa di mio in toto, qualcosa che avessi scritto e ideato io personalmente.

Come ha scelto gli attori per Weekend? Sono tutti nomi importanti: Alessio Lapice, Jacopo Olmo Antinori, Lorenzo Zurzolo, Greta Ferro…

Per il personaggio di Franceschini avevo pensato a un personaggio totalmente diverso, ma, quando ho visto il suo provino, ho realizzato che il personaggio aveva molte altre possibilità, poteva essere ancora di più. Per Jacopo Olmo Antinori la scelta è stata immediata, dopo qualche minuto ho capito che lui era perfetto, aveva ciò che cercavo per il suo personaggio: un volto straordinario, che si discosta dagli altri volti del cinema italiano, potremmo definirlo anti-cliché.

Weekend, un mystery con un cast tutto italiano che debutta su Amazon prime Video il 17 dicembre

Filippo Scicchitano era il ‘bravo ragazzo’ che serviva al film e Alessio Lapice è stato il primo a cui ho pensato, mi era piaciuto tantissimo ne Il primo Re. Volevo un attore che non lavorasse solo con le parole e lui sa esprimere tantissimo anche con gli occhi e il corpo.

Lorenzo Zurzolo era perfetto per fare la parte del ragazzo viziato di buona famiglia, ma con un dark side molto importante. Greta Ferro durante il provino si è così distinta durante che ha fatto suo immediatamente il personaggio, inoltre, ha un volto senza tempo, una bellezza da cinema hollywoodiano degli anni ’90, era perfetta per essere l’unico personaggio femminile in un cast di soli uomini.

Com’è stato dirigerli in Weekend?

In un film così, è stato abbastanza semplice: ognuno di loro ha dovuto lavorare su due personaggi, nella loro versione passata e presente. Un doppio lavoro, insomma, quasi due film.

Da regista, verso che direzione sta andando il cinema?

Ogni momento di crisi ci pone dei problemi, ma apre anche grandi opportunità. In questo caso, si tratta di realizzare film per le piattaforme, di essere meno schiavi del mercato cinematografico tradizionale e poter sperimentare di più.

A chi si è ispirato per realizzare questo film?

Non voglio sembrare presuntuoso, ma per Weekend ho preso ispirazione da due grandi nomi del cinema: Alfred Hitchcock e Roman Polanski.

Per concludere e senza fare spoiler, cosa possiamo aspettarci da Weekend?

Cosa possiamo aspettarci? Bè, l’inaspettato

Weekend è disponibile dal 17 dicembre su Prime Video, con la produzione di Twisterfilm e del produttore Giovanni Amico. Da non perdere!

E, come sempre, continuate a seguirci per news, approfondimenti, interviste, recensioni e molto altro ancora sul mondo di Netflix, Amazon Prime Video e non solo!