Netflix rescinde il contratto con la Weinstein Co. dopo gli scandali

Il contratto tra Netflix e la Weinstein Company è stato annullato con una sentenza del tribunale fallimentare.





Lo scandalo che vede protagonista la Weinstein Co. è uno dei più agghiaccianti casi di molestie sessuali nel mondo dello star system odierno.
Ciò che forse tutti non sanno è che Netflix, firmò nel 2013 un accordo con Harvey Weinstein.

weinstein co. netflix

Alla luce delle vicende scandalose, Netflix ha avuto l’approvazione da parte del tribunale statunitense per rescindere il contratto che lo legava alla compagnia di Weinstein. Da questo momento, la compagnia di streaming non sarà più obbligata ad accettare consegne di contenuti e ad effettuare pagamenti per prodotti della Weinstein Co.



Questo risolve anche la disputa creatasi per la serie tv Peaky Blinders. Nel 2013 infatti, la Weinstein Co. acquistò lo show, che successivamente venne ceduto a Netflix mantenendo alcuni dei diritti di distribuzione.
Netflix dovrà presto restituire gli 1,6 milioni di dollari di diritti di licenza, non prima che la Endemol Shine e la Weinstein Co. abbiano risolto i loro screzi legali riguardo alla serie.



L’accordo arriva solo un giorno dopo la notizia dell’acquisizione della compagnia coinvolta nelle vicende degli ultimi mesi da parte della Lantern Capital. La cessione della compagnia è stata una scelta obbligata per evitare la bancarotta e tutto è stato fatto molto velocemente al fine di poter mantenere attive tutte le produzioni hollywoodiane in corso.


Commentatrice seriale che tra un episodio e l’altro frequenta l’Università.

Greta Nicoli

Commentatrice seriale che tra un episodio e l'altro frequenta l'Università.