Netflix in Corea: svelati un film e cinque serie originali

Netflix sta sviluppando in Corea vari, e interessanti, prodotti tra cui un thriller politico, una serie di spionaggio e una commedia romantica legata ad un’App “particolare”.

La piattaforma streaming ha rivelato svariati lavori Made in Corea previsti per la seconda metà dell’anno. Infatti Netflix accoglierà nel proprio catalogo cinque nuove serie e un film. L’intento è quello di diventare un punto di riferimento per tutti i fan dei Korean-Drama (K-Drama). Alcuni dei titoli saranno in licenza da vari broadcasters coreani mentre altri saranno prodotti internamente: in ogni caso tutti gli show compariranno come Netflix Originals.

Una lunga storia alle spalle

Netflix già da alcuni anni sta puntando su prodotti coreani, soprattutto grazie alla diffusione internazionale dei K-Drama. Il colosso dello streaming ha dovuto superare alcuni ostacoli nel collezionare show coreani, visto che le maggiori case di produzione di Seul si sono rifiutate di cedere in licenza le loro punte di diamante. La svolta è arrivata nel 2018 con la serie Kingdom, il cui successo ha moltiplicato per cinque i subscribers coreani nel giro di un anno: 2,4 milioni a febbraio 2019, dati di Nielsen Koreanclick.

Mercato in crescita

In aprile, visto il tasso di crescita, è stato lanciato un piano di sottoscrizione più economico solo per smartphone con il fine di cavalcare l’ondata di nuove iscrizioni in Corea. La compagnia streaming, con i nuovi prodotti annunciati, sta cercando di fare breccia all’interno del ricco mercato coreano. In vista di questo scopo Chief of Staff, pubblicato il 14 giugno 2019, ha un importante ruolo. Prodotta da Korea’s Next Entertainment World, la serie narra di Lee Jung-jae nei panni di capo del personale di un importante legislatore.

Netflix e Corea: Chief of Staff

Molte serie, ancora più serie!

La seconda serie K-Drama, sempre con tinte thriller e politiche, è Designated Survivor: 60 Days. Netflix ha infatti acquistato i diritti del remake coreano della hit eOneDesignated Survivor. Il remake manterrà la storyline del format originale, adattandola alle caratteristiche della cultura coreana. Lo show, previsto per il primo luglio, racconterà il passaggio da scienziato a presidente di Jin-hee, il quale si adatterà in fretta alla nuova carica nascondendo ciò che lo ha portato alla ambita posizione.

Il 26 luglio sarà disponibile la seconda stagione di My First First Love, teen-drama coreano targato Netflix. La nuova stagione continuerà a narrare la crescita personale, emotiva e sentimentale dei cinque protagonisti. Inoltre in piena estate (22 agosto) uscirà Love Alarm. Serie innovativa incentrata su di un’App progettata per inviare notifiche quando qualcuno con intenzioni romantiche si avvicina.

Netflix e Corea: My First First Love

L’ultima serie prevista per la stagione autunnale è intitolata Vagabond. Spionaggio e azione saranno gli ingredienti principali dello show che racconta la storia di uno stuntman (Lee Seung-gi) il quale verrà a conoscenza della corruzione nazionale, nascosta dai potenti del paese. Girata in varie location internazionali, tra cui Marocco e Portogallo, la serie dovrebbe essere rilasciata in settembre, anche se una data ufficiale non è ancora stata rivelata.

Infine Netflix ha puntato anche su di un film, diretto da Jang Jae-hyun, intitolato Svaha: The Sixth Finger. Disponibile dal 30 maggio, il film è un horror-thriller il cui protagonista, un prete (Lee Jung-jae), scopre il corpo di una ragazza uccisa da una setta religiosa. Distribuito in Corea lo scorso febbraio, Svaha ha incassato circa 17.7 milioni di dollari, rivelandosi un successo nazionale.

Netflix e Corea, Svaha: The Sixth Finger

Fonte: The Hollywood Reporter


Lascia un bel Like alla nostra pagina Facebook e aiutaci a crescere!