The Old Guard: la recensione del film con Charlize Theron

0
219

Avete già visto il film con Charlize Theron su Netflix? Ecco la nostra recensione di The Old Guard…

Approdato sulla piattaforma lo scorso 10 luglio, The Old Guard, film action originale Netflix con protagonisti Charlize Theron e Luca Marinelli, ha attirato fin da subito l’attenzione del pubblico internazionale piazzandosi in top 10 in tutti i paesi in cui il servizio è disponibile. Ecco la nostra recensione.

Prima di continuare nella lettura mi piacerebbe invitarti nel nostro canale Telegram dedicato a tutte le news sul mondo Netflix. Iscriviti a NEWS NETFLIX ITALIA e rimani sempre aggiornato in tempo reale sulle tue serie tv e i tuoi film Netflix preferiti!

The Old Guard in breve

Tratto dall’omonima graphic novel di Greg Rucka e diretto dalla regista Gina Prince-Bythewood, The Old Guard segue le vicende di Andromaca, una guerriera immortale, alla guida di un gruppo di mercenari formato da Booker, Nicky e Joe. Anch’essi, come la loro leader, sono secolari immortali in grado di guarire da qualsiasi ferita. Vivono nell’ombra e cercano di rendere la loro esistenza il meno evidente possibile. La situazione comincerà a cambiare nel momento in cui una famosa azienda farmaceutica scoprirà il loro segreto cercando di catturarli. Al gruppo anche la giovane Nile, ex marine americano che scopre in maniera inaspettata di possedere poteri di rigenerazione fuori dal comune.

L’inizio di un nuovo e promettente franchise?

Con The Old Guard è innegabile che il colosso voglia realizzare una saga cinematografica pensata per la fruizione in streaming. La struttura stessa di questo lungometraggio ci mostra, in buona parte, il background e una caratterizzazione non banale del team di protagonisti capitanati dalla meravigliosa Charlize Theron. Al suo fianco inoltre c’è il nostro Luca Marinelli, attore emergente che per la prima volta vediamo nel cast di una produzione d’oltreoceano.

Complice di questa scelta è sicuramente la trama dai pochi risvolti notevoli, tutto sommato riesce lo stesso ad intrattenere lasciando aperti spiragli per un, molto probabile, sequel. Spostandoci invece di più sul lato tecnico siamo davanti ad un action ben realizzato dalle scene molto chiare. Questa sua peculiarità permette allo spettatore una certa facilità nel seguire scene di combattimento ben coreografate e senza l’eccessivo uso di computer grafica.

Le note dolenti

The Old Guard lungi dall’essere un film perfetto, anzi. Tra le note dolenti rientra prima di tutto la minaccia dal nome Merrick, un personaggio piuttosto stereotipato la cui motivazione si può riassumere con “voglio guadagnare un sacco e del resto del mondo me ne infischio”. Probabilmente qualcuno di voi riconoscerà nel villain della pellicola un volto noto. Non vi preoccupate è assolutamente normale dopotutto si tratta di Harry Malling, attore britannico che deve la sua fama soprattutto al suo ruolo di Dudley Dursley della saga cinematografica del maghetto di zia Rowling. (Giusto per farvi rimanere di sasso!)

Altro punto dolente di The Old Guard è sicuramente la colonna sonora composta per larga parte da brani pop molto famosi che sono però inseriti in momenti in cui sono totalmente decontestualizzati. Ciò causa sicuramente nello spettatore una sensazione piuttosto straniante.

In conclusione

The Old Guard è un buon esempio di lungometraggio di intrattenimento che riesce a divertire senza rinunciare all’approfondimento dei personaggi o ad una buona qualità tecnica. Promette inoltre di essere un buon punto di partenza su cui, quasi sicuramente, il colosso di Reed Hastings punterà nei prossimi anni. Io sono molto curioso di scoprire cosa accadrà nei prossimi capitoli,e voi?

Vi ricordo, come al solito, di seguire Fuori Series per rimanere sempre aggiornati su tutte le novità in catalogo!