Tiger King: il ritratto grottesco di Joe Exotic tra omicidi, caos e follia

0
411

Talmente folle da non sembrare vera, la nuova docu-serie originale Netflix ha letteralmente tenuto incollati gli utenti della piattaforma. Cosa si cela dietro a questo successo di Tiger King?

Spulciando il catalogo mi sono imbattuta in Tiger King, la docu-serie di Eric Goode e Rebecca Chaiklin che è subito diventata una specie di successo planetario. Disponibile dal 20 marzo, ha fatto il passaparola tra gli utenti e in men che non si dica è entrata tra le Top Ten internazionali. Certo non stiamo parlando di un prodotto come Stranger Things o la Casa di Carta con un alto potenziale di intrattenimento, ma nel suo piccolo riesce a difendersi egregiamente. Composta da sette episodi da neanche 45 minuti è un’ottima soluzione se non avete niente di meglio da guardare in questi giorni di quarantena.

Joe Exotic, all’anagrafe Joseph Maldonado Passage, è l’ex proprietario di uno zoo privato apparentemente di successo con oltre 200 esemplari di tigri e grandi felini. La sua storia ha veramente dell’incredibile. Egli infatti è sempre stato un viso noto nel panorama mediatico statunitense. Fai per il suo baffo, fai il suo taglio di capelli, fai per la sua eccentrica personalità, ma tutti, bene o male, conoscevano la sua attività e il suo odio per Carole Baskin, proprietaria di una delle più grandi riserve di felini.

Gran parte della sua notorietà è dovuta alla scelta di voler concorrere per la Casa Bianca e poi come governatore dell’Oklahoma. Lui è il re delle tigri e per affermare il suo dominio ha assoldato un amico affinchè uccidesse la sua nemesi. Vi lascio ovviamente immaginare le conseguenze di questo gesto.

La parabola di Joe Exotic, Tiger King di Netflix in 'gabbia' col ...

Chi è Joe Exotic?

Tiger King ruota attorno a Joe Exotic, una figura dall’incredibile fascino mediatico, oltre ad essere un pazzo fuori di testa. La sua storia è sempre stata sulla bocca di tutti. Podcast e reality show hanno reso questa persona una vera e propria star. La sua eccentrica personalità si è accesa quando ha riscoperto la gioia di vivere negli animali. Le tigri infatti, a sua detta, sono riuscite a riempire il vuoto che sentiva dentro di sé. Con il suo zoo privato ha raggiunto la fama e da lì in avanti non è più voluto scendere dalla cresta dell’onda.

Ha registrato canzoni country con titoli come “I Saw a Tiger” e ha dato il via a numerosi webcast indirizzati per lo più ad un pubblico giovane. A destare per lo più stupore è il modo in cui Joe si rapporta con i suoi animali. Con la camicia sbottonata ed un revolver ben visibile sul fianco si avvicina alle tigri senza avere paura. Presto diventa l’attrazione principale del suo parco personale.

Leggi anche: The Last Dance: la nuova docuserie Netflix su Michael Jordan

Tiger King: non solo grandi e feroci felini

Se pensavate di iniziare questa docuserie sperando in qualche denuncia animalista per maltrattamento di animali esotici, vi sbagliate di grosso. Nessuna inchiesta viene mossa contro nessuno dei proprietari di questi zoo personali. Certamente le tigri sono in primo piano, ma non hanno niente a che vedere con la trama. Sono per lo più un ornamento, i riflettori sono tutti puntati su un’altra persona.

Cinque risposte su "Tiger King" - Il Post

Attorno alla figura eccentrica di Joe Exotic si snodano diverse storyline che vanno ognuna a caratterizzare un aspetto importante della sua vita. La struttura di Tiger King è proiettata verso l’infotainment, ovvero informare attraverso l’intrattenimenti, un format piuttosto diffuso nelle produzioni statunitensi. Ogni minuto della docuserie offre una sorpresa, una svolta incredibile e quasi surreale.

Gli aneddoti sono numerosi. Joe è sposato contemporaneamente con due uomini, è entrato in affari con un losco individuo che smercia cuccioli di tigre e, non contento, una sua dipendente viene quasi sbranata da un suo felino. Senza volere però lo spettacolo si focalizza presto su un territorio inesplorato quali abusi, suicidi e tentati omicidi. 

La figura di Carole Baskin: l’eroina della storia

A contrapporsi alla negatività di Joe, c’è Carole Baskin la proprietaria di Big Cat Rescue. Considerata in maniera derisoria dal protagonista come “l’attivista dei diritti degli animali” gli darà presto gran bel filo da torcere. Iniziano quelle che potrebbero essere considerate delle specie di ripicche. Exotic infatti, oltre a far circolare voci infondate sulla morte del marito della Baskin, si diletta in video minatori dove spara e stupra il suo manichino. Insomma, la situazione degenera quando le indagini portano alla possibilità di un omicidio. Si presume infatti che il proprietario dello zoo di Oklahoma abbia assoldato un killer per far fuori l’attivista.

Cos'è Tiger King, la docuserie Netflix su Joe Exotic che è già un ...

In conclusione

È probabile che guarderai Tiger King e rimarrai incollato allo schermo finchè non sia finito. La storia ha stregato Hollywood al punto che Edward Norton ha già fatto sapere di voler interpretarlo, Jared Leto e famiglia Stallone hanno prestato omaggio al Re delle Tigri con post sui social e Donald Trump gli ha concesso la grazia. Il punto di forza di questa docuserie è sicuramente la storia che puntata dopo puntata si fa sempre più assurda da non sembrare vera. Eppure, sappiamo bene che non è così.

Vuoi rimanere sempre connesso con tutte le novità in catalogo? Continua a seguire Fuori Series!