Troy: Fall of a City | la guerra di Troia vista dai troiani


Presentata qualche settimana fa su BBC One e co-prodotta insieme a Netflix, la serie si ispira al dramma epico di Omero. Vediamo le immagini e i dettagli.

Troy: Fall of a City è una miniserie britannica che si basa sul celebre poema epico di Omero, l’Iliade. La serie è stata co-prodotta da BBC One e Netflix che, dopo la messa in onda dello spettacolo il 17 febbraio 2018 in UK, lo distribuirà in tutto il resto del mondo.
La storia è quella che si aggira intorno alle vicende della guerra di Troia e nello specifico tratterà dell’amore tra Paride ed Elena: la regina, sotto l’incantesimo di Afrodite, viene sedotta da Paride per il quale amore lascerà il marito e partirà per Troia.

Una storia di un amore che minaccia di mettere in ginocchio un impero.

339433

Sarà fedele all’ Iliade?

Questa versione non è completamente fedele alla storia originale, trae ispirazione da essa, fornendo una nuova versione dei fatti.
Saranno presentati personaggi umani e classici dei greci come Zeus, Atena e Era, con un cast d’eccezione: Louis Hunter e Bella Dayne interpretano i due protagonisti, Paride e Elena, Menelao è interpretato da Jonas Armstrong, l’attrice Frances O’Connor avrà le vesti di Ecuba, Joseph Mawle avrà il ruolo di Ulisse e David Gyasi sarà Achille.

La serie sarà divisa in otto episodi e racconta della battaglia tra mortali e dei vista dal punto di vista della famiglia reale troiana durante l’assedio da parte dei greci.
Il creatore David Farr ha dichiarato:

Noi tutti conosciamo la storia dal punto di vista dei greci – è stata descritta da Omero e portata in scena sul paco di tragedie e film – ma se la vediamo dal punto di vista dei troiano, la storia è molto diversa. I greci rappresentano una forza occidentale su una sponda orientale che chiede giustizia, e penso che sia un messaggio molto forte soprattutto oggi.

Parlando dell’Iliade e della guerra di Troia aggiunge:

Ho pensato che forse c’è un modo per rendere giustizia a questa grande storia epica, combinando l’intimo e l’epico, l’umano con l’ambizione, tutto in un’unica narrazione.

Inutile dire che da molti è già stato paragonato a Game Of Thrones, questa volta però senza draghi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 


Con noi rimanere sempre aggiornati è semplicissimo, iscriviti alla nostra pagina Facebook e condividi!

Greta Nicoli

Commentatrice seriale che tra un episodio e l'altro frequenta l'Università.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.