Recap: Narcos Mexico 2

0
1789

Il Cartello di Guadalajara torna su Netflix il 13 febbraio con la seconda stagione di Narcos: Mexico

Il secondo capitolo della saga messicana sarà presentato su Netflix il 13 febbraio, più di un anno dopo l’uscita della prima stagione di Narcos Mexico. Lo spin-off della celebre serie incentrata sulla Colombia di Escobar ha spostato l’attenzione ad un altro focolaio di narcotrafficanti. Questa volta veniamo catapultati nel Messico degli anni ’80 scoprendo così come sia nato il cartello di Guadalajara.

Risultati immagini per narcos mexico 2

Vi ricordate come è finita la prima stagione?

Subscribe

* Campi Richiesti

Leyenda

Il cartello di Guadalajara sta muovendo i primi passi all’interno del mercato del narcotraffico, ma incontra delle difficoltà quando l’agente della DEA Kiki Camarena inizia ad indagare e a mettere i bastoni tra le ruote a Gallardo. Proprio quando sembra essere arrivati finalmente ad un punto di svolta, Kiki viene rapito e torturato. Mentre è tra le mani dei suoi aguzzini, la DEA cerca di fare il possibile per ritrovarlo movimentando anche le autorità locali. Questa sinergia però non porta a nessun risultato dal momento che i messicani sono ormai corrotti dai cartelli. Infatti, il povero agente verrà ritrovato morto più avanti.

Risultati immagini per narcos mexico

Da quel momento parte l’Operacion Leyenda che prevede una politica brutale di tolleranza zero, gli agenti si infiltrano su tutti i livelli del cartello arrestando una serie di leader del cartello. Felix però riesce a farla franca quando si imbatte nel Comandante Calderoni. In quell’occasione gli rivela una lunga lista di corrotti. In cambio della collaborazione ottiene la protezione del governo messicano.

Scoot McNairy alla caccia di Diego Luna

Il primo capitolo presentava un cast completamente nuovo rispetto a quello che eravamo soliti vedere nella serie madre. Il format però è rimasto sempre lo stesso: raccontare la nascita di un cartello di narcotraffico e di tutta la corruzione per affermarsi sul panorama mondiale. Ancora una volta, infatti, abbiamo un narratore inglese, la cui identità viene svelata solamente nell’ultima puntata della prima stagione facendoci così intendere quanto questo personaggio possa essere decisivo in questi nuovi episodi.

Risultati immagini per narcos mexico 2

Dopo la morte dell’agente della DEA Camarena per mano di Gallardo, McNairy, nel ruolo del prossimo agente incaricato della DEA, arriva a Guadalajara per dirigere l’Operazione Layenda, la famosa task force che si occupò di trovare i responsabili di questo omicidio. L’ultima scena ci fa intendere che il magnate del narcotraffico messicano avrà finalmente filo da torcere con l’arrivo di Breslin.

Leggi anche: Narcos Mexico 2: Diego Luna e Scoot McNairy saranno i protagonisti
Risultati immagini per narcos mexico 2

Continuando la porta girevole dei nuovi arrivati, i personaggi che si uniranno al cast per la seconda stagione includono: Mayra Hermosillo (Falco) come Enedina Arellano Felix, Sosie Bacon (Here and Now) come Mimi Webb Miller, Andrés Londoño (Fear the Walking Dead) come Enrique Clavel, Alex Knight (Legion) nel ruolo di Kenny Moss, Miguel Rodarte (Time Share) nel ruolo di Danilo Garza, Jesse Garcia (Da Dusk Till Dawn: The Series) come Sal Orozco, Matt Biedel (Altered Carbon) come Daryl Petski, Jesus Ochoa (Overboard ) come Juan Nepomuceno Guerra, Flavio Medina (La casa dei fiori) come Juan Garcia Abrego, Alberto Zeni (La famiglia nobile) come Amat Palacios, Jero Medina (Belle de Jour) come Ossie Mejia, Jose Julian (La società) come Javier Arellano Felix, Noé Hernandez (We Are the Flesh) come Rafael Aguilar e Nat Faxon (Family Guy) come Ted Kaye.

Narcos Mexico 2 in arrivo il 13 febbraio

La seconda stagione di Narcos Messico continuerà a raccontare tutti i passi falsi, le esecuzioni e la corruzione che han caratterizzato le puntate precedenti e portato l’ascesa del cartello di Felix Gallardo. Siamo nella metà degli anni ’80 e il governo messicano entra in crisi per colpa delle frequenti sparatorie e dei continui cambiamenti politici.

Nel frattempo, l’America cerca di vendicarsi dell’esecuzione di Camarena abbandonando per un momento gli ideali di giustizia e lasciandosi andare alla violenza. Come dichiara lo stesso Newman, lo showrunner della serie: “Per comprendere l’attuale livello di violenza in Messico, bisogna prima di tutto capire il ruolo che gli Stati Uniti hanno avuto in tutto ciò. La seconda stagione mostrerà proprio questo. Sono 30 anni che cerchiamo di intrometterci in queste questioni.”

Subscribe

* Campi Richiesti

Vuoi rimanere sempre aggiornato? Continua a seguire Fuori Series!