Stranger Things 2 | Quando la seconda stagione riesce a sorprendere più della prima

0
141
Bene da dove iniziamo?

Vi confesso che ho moltissimi argomenti che mi stanno frullando per la testa e di cui sento il bisogno di parlare con voi. Cercherò di essere quanto più sintetica e chiara possibile, ve lo prometto.

Prima di iniziare ad annoiarvi con il mio profondo disagio da SECONDA STAGIONE, vi devo avvertire che quest’articolo sarà pieno di spoiler. Quindi se non l’avete ancora finita o non l’avete ancora iniziata a guardare, smettete subito di leggere, a meno che non siate masochisti!




Inizio subito nel dirvi che non mi è piaciuta questa seconda stagione, l’ho semplicemente ADORATA. Studiata in ogni minimo dettaglio, un cast fenomenale che si è letteralmente superato e per di più una trama coinvolgente che ti costringeva al binge watching. Oserei dire gli ingredienti perfetti per una seconda stagione di successo che a mio parare ha nettamente superato quella precedente.




Giusto per essere breve e lapidaria, di cosa parla questa seconda stagione?

  1. Will torna dal Sottosopra sano e salvo, o almeno così credevamo. A quanto pare è strettamente collegato al mostro che scopriamo essere un’entità collettiva dotato di un cervello unico, Mind Flyer, e tanti piccoli adepti, i Demogorgoni. In pratica il bambino è una specie di spia che involontariamente fornisce informazioni alla bestia.
  2. Undici è viva e si nasconde a casa di Hopper nel bosco per non essere trovata dagli scienziati del laboratorio di Hawkins. Inoltre vengono svelati maggiori dettagli sul suo passato: scopriamo chi è la donna ad averla partorita e dell’esistenza di una sorella 008.
  3. Dustin e Lucas sono alle prese con la loro prima cotta. L’arrivo di MadMax in città scombussolerà tutti i loro piani. I ragazzi dovranno affrontare difficili decisioni: accettarla o meno nel loro gruppo? Raccontarle o no di tutto quello che è successo l’anno scorso?
  4. Continua il triangolo amoroso tra Nancy, Jonathan e Steve. A quanto pare, nonostante sia passato un anno, Nancy non ha ancora fatto chiarezza nel suo cuore. Inoltre ad aggravare la sua situazione è il tremendo peso che la tormenta ogni giorno di più. Riuscirà a confessare ai genitori di Barb la tremenda fine della loro amata figliola?

Leggi anche: Stranger Things 3: iniziate le riprese con tante novità!

La bellezza di questa stagione, forse è proprio il motivo per cui l’ho adorata, è l’aspetto corale. Non esiste un protagonista, ogni personaggio è protagonista di una propria storyline e così facendo ho avuto il piacere di riscoprirne alcuni che nella prima stagione avevano ruoli marginali. Ognuno ha il suo spazio. Partendo dal mio amore smisurato per lo sceriffo Hopper che spero vivamente si metta insieme a Joyce, ho avuto modo di apprezzare meglio Steve che in coppia con Dustin ci ha regalato momenti epici.

Per non parlare delle accoppiate in questa stagione: Dustin e Dart, Joyce e Bob, Joyce e Hopper e infine Hopper e Undici. Tutte ci hanno regalato momenti emozionanti dove ci siamo commossi o dispiaciuti. Non so voi, ma io sono ancora traumatizzata dalla morte di Bob, anche perchè fino all’ultimo pensavo fosse un infiltrato del laboratorio. Una scena davvero straziante, ci mancherai Bob! Per non parlare della morte di Dart, il democane che in fin dei conti aveva anche lui dei sentimenti.




Potrei parlare ancora per ore di Stranger Things 2, anche perchè sinceramente avrei tante cose ancora da dirvi, ma ammetto di avervi annoiato abbastanza, per oggi.

Concludo solamente con questa PERLA:

 

VOTO: 9


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here