After Life: un Ricky Gervais come non l’avete mai visto

After Life è una breve miniserie creata dal comico Ricky Gervais e targata Netflix: un piccolo gioiello nascosto.

Proprio per questo noi di Fuori Series abbiamo pensato tre motivi per convincervi che After Life è qualcosa che vale la pena vedere!

After Life è un progetto nato dalla mente “pungente” di Ricky Gervais. Per chi non lo sapesse, è uno dei cabarettisti più famosi al mondo la cui ironia è caratterizzata da una satira estremamente pungente, tipica dello humor inglese (alcuni dei suoi show sono presenti su Netflix). Egli è inoltre noto per aver creato la The Office.

Leggi anche: Bojack Horsemann: 3 motivi per cui vederlo a tutti i costi

Di cosa parla esattamente After Life?

Nella serie Gervais interpreta Tony, un uomo la cui vita era perfetta prima che la sua amata moglie Lisa morisse di cancro. Il tragico avvenimento ha cambiato Tony nel profondo. Dopo aver tentato il suicidio (fallito grazie al cane di casa), il protagonista decide di vivere per vendicarsi con il mondo intero. Come? Dicendo, senza alcun pelo sulla lingua, e facendo tutto quello che gli pare fregandosene delle possibili reazioni altrui.

After Life

Facile capire come tale libertà di espressione data ad un personaggio interpretato da Ricky Gervais possa creare situazioni estremamente satiriche e divertenti!

Ecco allora i tre motivi per cui, se non lo avete già fatto, dovete assolutamente vedere After Life.

1.

Lo humor di Ricky Gervais

Parliamoci chiaro, After Life è una serie leggera, divertente e, a tratti, delicata. Ma ciò che la rende veramente speciale è la presenza di Gervais. Lo humor dissacrante che fa piazza pulita senza aggrapparsi a nessuna forma di buonismo, il cinismo marcato e l’ironia tipicamente british sono gli ingredienti principali della comicità della serie e del comico in generale. 

After Life vi farà fare delle grandi risate amare!

2.

La brevità

Se siete persone troppo indaffarati per iniziare serie molto impegnative, After Life fa al caso vostro. Infatti si compone di solo sei episodi (anche se una seconda stagione è già stata confermata dallo stesso Gervais) della durata di circa 25 minuti ciascuno. Delle pillole di umorismo da vedere in ogni occasione!

After Life

3.

Una montagna russa emotiva

Ogni puntata di After Life, seppur estremamente breve, è come una vera e propria montagna russa. Si passa dal ridere a crepapelle a piangere di tristezza, quella vera, passando per tutti gli stadi intermedi. Il modo di vivere di Tony e il fatto che, sotto sotto, egli sia una brava persona ci fa sperare che possa ritrovare la serenità che ha preso assieme alla sua amata. 

After Life rappresenta le continue difficoltà del vivere quotidiano quando proprio quel vivere quotidiano sembra non avere più senso. E ci fa capire come in realtà il bello della vita sia proprio questo.

Io credo che sia arrivato il momento di dare una possibilità ad After Life, voi che dite?