Locke & Key: le prime impressioni sulla nuova serie Netflix

0
878

Curiosi di sapere qualcosa in più su Locke & Key? Noi di Fuori Series abbiamo avuto l’opportunità di vederlo in anteprima. Di seguito la nostra recensione!

Locke & Key, serie tratta dall’omonima graphel novel a cura dello scrittore Joe Hill e dell’artista Gabriel Rodriquez, ha finalmente una data d’uscita sulla piattaforma Netflix: il 7 febbraio.

Abbiamo avuto l’opportunità di vederla in anteprima e ci siamo impegnati molto per riuscire a darvi una visione il più possibile completa di quello che vi aspetterà. Ovviamente quella che vi proponiamo è, come sempre, un’opinione personale che non deve in alcun modo persuadervi riguardo alla visione o no della serie.

Di cosa parla Locke&Key?

Dopo la misteriosa morte violenta del loro padre, i tre fratelli Locke Bode (Jackson R. Scott), Tyler (Connor Jessup) e Kinsey (Emilie Jones) si trasferiscono con la mamma Nina (Darby Stanchfield) a Keyhouse, la dimora di famiglia. La casa è piena di chiavi magiche. Ognuno di loro è strettamente legata alla tragica scomparsa del genitore dei ragazzi.

Mentre i tre fratelli Locke esplorano e scoprono i misteriosi poteri delle chiavi, un antico demone si risveglia e nulla lo fermerà dal tentare di impadronirsi delle potenti chiavi.

Leggi anche: FIRST LOOK | Virgin River

Subscribe

* Campi Richiesti

Un horror introspettivo

Locke and Key è senza dubbio un prodotto particolare. Non è quella classica serie televisiva che vi colpisce fin dall’inizio, anzi bisogna darle un po’ di tempo per carburare, per affezionarsi ai personaggi e per sentire quell’irrefrenabile e spasmodico impulso di vedere un episodio dopo l’altro. Non lasciatevi quindi ingannare della prime puntate e dalla storia che apparentemente sembra tra le più banali mai scritte e strutturata seguendo tutti i cliché di genere.

Interessante vedere come gli showrunner Carlton Cuse e Meredith Averill, famosi per aver partecipato alla stesura di Lost, Bates Motel e Hill House, abbiano bilanciato perfettamente la sfera del soprannaturale con gli aspetti più personali ed emotivi dei vari personaggi. Locke and Key è infatti non è il solito horror fantastico, ma una serie televisiva che affronta nello specifico tematiche quali l’amore, la perdita delle persone care e l’instaurarsi di legami duraturi.

Dietro all’omicidio del signor Locke si cela un fitto mistero legato a Keyhouse e a delle misteriose chiavi con poteri straordinari. I ragazzi, mentre cercheranno di scoprire quante più informazioni possibili e di affrontare a loro modo il lutto del padre, dovranno fronteggiare anche la minaccia di un antico demone che farà di tutto pur di ottenere il potere assoluto.

Ce la faranno? Non vi resta che scoprirlo il 7 febbraio alle 9.00 di mattina quando Locke and Key approderà sul catalogo Netflix.

Ovviamente non possiamo dirvi altro senza imbatterci in spoiler che vi rovinerebbero la visione. Quello che purtroppo non ho visto in questa serie televisiva è la suspance. Nonostante sia stato classificato come “horror”, non sono presenti i dettagli che caratterizzano questo genere.

Come voto mi sento di darle comunque la sufficienza, ma solo perchè sono convinta che ci siano tutti i presupposti per costruire una seconda stagione migliore.

Cast

Nel cast troviamo Darby Stanchfield (Scandal) come Nina Locke,  Jackson Robert Scott (It and It 2) è Bode Locke,  Connor Jessup (American Crime) interpreta Tyler Locke, Emilia Jones (Horrible Histories) sarà Kinsey Locke,  Bill Heck (The Ballad of Buster Scruggs) è Rendell Locke. Laysla De Oliveira interpreta Dodge, Thomas Mitchell Barnet è Sam Lesser, Griffin Gluck (American Vandal) sarà Gabe e, infine, Coby Bird interpreta Rufus Whedon.

Un viaggio lungo 9 anni!

Il 7 febbraio sarà un giorno importante sia per lo showrunner che per l’autore della graphic novel visto che finalmente, dopo esattamente nove anni di peripezie di produzione, Locke and Key sarà disponibile al vasto pubblico globale. Il thriller horror originariamente era stato pensato per la televisione. La Fox sembrava particolarmente interessata al progetto al punto da assegnarlo a Josh Friedman. Peccato però che quel pilot dai grandissimi nomi tra cui Alex Kurtzman, Roberto Orci e Steven Spielberg e da un cast stellare con Mark Pellegrino, Miranda Otto, Jesse McCartney, Sarah Bolger e Nick Stahl, non ha mai visto la luce.

Nel 2016, il CEO di IDW Entertainment Ted Adams e il presidente David Ozer hanno ripreso in mano l’idea cercando di portarla sui tavoli dei nuovi servizi di streaming quali Netflix, HBO, Hulu e FX. Così Netflix, convinta della potenzialità di questa incredibile storia, nel 2018, ha ordinato una prima stagione che debutterà venerdì 7 febbraio.

Subscribe

* Campi Richiesti

Per ulteriori aggiornamenti sul mondo di Netflix e non solo, continuate a seguire Fuori Series!