Special: un modo completamente “speciale” per parlare di diversità

0
144

Una comedy che parla di diversità ed omosessualità che tutti dovrebbero vedere!

Abbiamo creato una pagina unicamente dedicata al genere comedy, Seguici!

Agosto sta finendo e come ormai avete capito noi di Fuori Series continuiamo a consigliarvi i prodotti più interessanti presenti sul catalogo. L’ultimo, ma non per importanza, è Special, serie approdata sulla piattaforma lo scorso 12 aprile e di cui ci siamo innamorati immediatamente. Infatti, se vi ricordate, ne avevamo già parlato in una recensione qualche mese fa.

Risultati immagini per special netflix

Di cosa parla Special?

Tratto dal libro di memorie di Ryan O’ Connel  I’m Special: And Other Lies We Tell Ourselves, questa serie TV racconta di un ragazzo omosessuale di nome Ryan e affetto da una lieve paralisi cerebrale. Stanco di vivere secondo  le esigenze di sua madre, ma soprattutto di essere compatito ogni giorno da chiunque incontri per strada, Ryan decide di dire una piccola bugia per sentirsi normale.

Risultati immagini per special netflix

Dopo anni passati da recluso a vergognarsi del suo orientamento sessuale e della sua disabilità, scopre finalmente cosa voglia dire sentirsi libero di essere se stesso. Trova un lavoro, ma soprattutto trova un posto tutto suo.

Non  vi ho ancora convinto a premere play?

Ecco qui 3 motivi per i quali dovreste davvero aggiungere Special alla vostra lista dei preferiti!

1.

Perfetta per il binge watching 

Risultati immagini per special netflix

Uno degli aspetti più interessanti di Special è la durata. Non è lunga, si tratta infatti di circa 15 minuti ad episodio. La prima stagione conta appena otto puntate quindi, di fatto, la serie si può concludere in circa 2 ore. Insomma è lo show perfetto per noi binge watchers 

Leggi anche: Special, una spassosissima comedy che parla di diversità

2.

Made In Ryan O’Connel 

Il simpatico Ryan ha avuto la possibilità di lavorare a quasi ogni aspetto dello show. Egli è infatti protagonista, sceneggiatore nonchè autore del soggetto originale, oltre ad esserne il produttore insieme a Jim Parsons.

3.

Una comedy che emoziona

Come altre compagne di genere quali Scrubs o How I met your mother, oltre a divertire lo show riesce a parlare di argomenti tutt’altro che banali. Il messaggio trasmesso è super positivo: accettare sè stessi e gli altri nonostante tutto, a prescindere dalle diversità. Dopotutto sono proprio loro a renderci speciali. 

Allora sono riuscito a convincervi?